BLOG casalingo -non commerciale- di LAVORI MANUALI

Per avere uno spazio dove condividere immagini e discorsi di lana, cotone, colori e quant'altro capiti a portata di mano per creare oggetti unici, speciali e irripetibili come lo siamo ciascuno di noi. Spero che scorrendo i post Si /Ti diverta e Le/Ti venga voglia di fare con le Sue/Tue mani... qualcosa di bello per un domani, perché no? aprire un blog tutto Suo/ Tuo... mi raccomando vorrei saperlo per visitarlo non appena possibile... per questo e per qualsiasi altra questione, domanda o inquietudine mio recapito è edicola.vezzosi@gmail.com Buona navigazione e Buon Divertimento ! ! !

BLOG casalingo -non commerciale- di LAVORI MANUALI


mercoledì 28 giugno 2017

CUCITO Semplice

Voilà eccoci qua trovati per un altro piccolo, modesto, singolare e allegro post.

Oggi parliamo di cucito.

Questa volta la tecnica è elementare e portata avanti con la mia fidata macchina da cucire...

...è notizia di nemmeno 24 ore fa che ho finito il cuscino degli Orsi...  e per questo mi sono messa mani all'opera.

Ho tirato fuori dal mio baule lo scampolo  e l'anima comprati da Scampoli e Dintorni di Via Bainsizza a Varese ... mi ha dato tanta fiducia e sicurezza leggere l'etichettina che dice "Fatto in Italia"...




ho tagliato una striscia per l'altezza del cuscino moltiplicata per 2 più 10 cm. di sovrapposizione per la chiusura più 3 cm. per i risvolti dei lati corti.

Ho cucito dove dovevo cucire

...




e questo è il risultato finale...

Non ho parole per esprimere l'emozione... tanto che il ricamo a punto croce l'avevo iniziato nel 2007 e mentre finivo le ultime 100 crocettine... (ogni quadratino che vedete dello sfondo a schacchi è fatto di 100 p croce) ... mentre le ricamavo mi è venuta in mente l'idea che sebbene siano tante le crocette di questo panello... ciascuna di esse potevano paragonarsi ai Gloria che sento in cuore di dover pregare per ringraziare del dono IMMENSO che è stato mio marito come uomo e come padre... e più ricamavo e più mi rendevo conto che potevo paragonarli ai Gloria che riesco e riuscirò a recitare mentre sono in vita ma che non bastando a esprimere il concetto... tutta l'Eternità per dargli gloria non mi risulterà troppa...

va beh... torniamo coi piedi per terra...

Qua nella foto sottostante un particolare del risvolto che ho chiuso con qualche metro di nastro sbieco e l'ho abbellito con un ricamo semplice dai programmi automatici della mia macchina da cucire... (quanti ricordi e quanti sentimenti si affacciano al mio cuore pensando alla mia prima macchina per cucire, questa che ho ora in casa è la seconda, quella europea per intenderci, la prima era stata acquistata in Argentina, prodotta in Brasile)



...

poi mi è capitato qualcosa di strano ... mentre tagliavo e ritagliavo... mi son trovata a recuperare dai ritagli un rettangolino per fare una borsetta tipo busta... ho tagliato a occhio pure due strisce per i manici e mi sono messa a ricamare una di queste con un punto a spighe che ho trovato in un libro nella ns. biblioteca...  il tutto istintivamente...

qua sotto il particolare del primo manico già ricamato e puntato con gli spilli prima di essere imbastito per la chiusura finale


Questo è tutto per oggi.... posso solo salutarVi con un pensiero.... cioé che passano i giorni e le settimane e mi vengono in mente tante cose che vorrei dirVi...  attendo con pazienza che arrivi il momento del dialogo...

Buona continuazione ! ! ! 




sabato 17 giugno 2017

ORGANIZZAZIONE Matassa di cotone ingarbugliata e ribobinata

iFeliz Domingo 18 de junio de 2017!

Oggi Vi propongo un post semplice... semplice, di quelli che trattano gesti dati per scontati ma che oggi giorno non siamo più abituati a compiere per fretta o noncuranza.

Alzi la mano chi non ricorda una mamma, una zia, una sorella maggiore, una nonna fare quanto vedrete in seguito.


Il fatto: ho eseguito un piccolo ricamo per una mia amica e sfilando la gugliata mi è capitato di trovarmi la matassa al inizio di un disastro come vedete nella foto sottostante:

:::


al che mi sono fermata e ho detto "Alt!"  se non smetto di fare le mie cose quotidiane e non dedico del tempo a sistemare l'ingarbugliamento prima che sia troppo tardi poi rischio di dover buttar via la mia pregiata matassa.

Quindi ho raccolto dei cartoncini e li ho ritagliato a forma concava / convessa e li ho incollato per renderli più robusti

Poi ho affrancato il capo libero con un pezzettino di scotch di quello più bello che avevo, quello per scriverci sopra, e in seguito, con l'aiuto di due sedie in cucina, ho iniziato ad avvolgere/ribobinare il cotone intorno ai  cartoncini 

come vedete qua::::::



infine quando ho finito  di avvolgere tutta la matassa pazientemente, ho fatto un tagliettino su un bordo per fissare l'altro capo e affrancarlo in modo che il mio lavoro non andasse disfatto con i movimenti dello spostamento / trasporto del mio amato cotone da ricamo, per ultimo, ho incollato l'etichettina originale sul cartoncino e ho scritto con le mie parole il numero del colore, così:



Non vedo l'ora di mettermi a ricamare ! ! ! 

(Notizia:  Ieri, dopo questi gesti, ho portato avanti il ricamo degli Orsi... veramente mi manca poco ! Che felicità! )

e questo è tutto...  con semplicità e allegria Vi saluto fino al prossimo post... fino alla prossima volta che ci vedremo nel mondo reale...